ATTENZIONE

La tua versione di Microsoft Internet Explorer è obsoleta e potrebbe compromettere la tua corretta navigazione. Aggiornala adesso!

Your version of Microsoft Internet Explorer is obsolete and could compromise your proper navigation. Update it now!

16/12/2017
Giorgio Roda conquista il podio alla “Gulf 12 Hours” di Abu Dhabi

Nella sua prima 12 ore con la Ferrari 488 GT3 di Kessel Racing, il pilota comasco sale sul terzo gradino del podio Pro-Am e chiude in top 10.

Como - 18 Dicembre 2017. La stagione 2017 di Giorgio Roda va in archivio con un eccellente terzo posto in classe Pro-Am alla Gulf 12 Hours. Il pilota comasco, sulla Ferrari 458 GT3 del team elevetico Kessel Racing, in equipaggio con il thailandese Piti Bhirombhakdi, il cinese Han Chen Chen e l’australiano Nicholas Foster, è stato da subito tra i più veloci nella classica di fine stagione. Roda, all’esordio in una 12 ore e per la prima volta sul circuito di Yas Marina, si è subito adattato al tracciato che ha ospitato l’ultimo round del mondiale di Formula 1 e, assieme ai suoi compagni di squadra, ha impressionato già a partire dalle prove libere. Un continuo crescendo che ha portato l’equipaggio della vettura numero 39 a mantenere ben saldo il terzo posto di classe dietro ai propri compagni di squadra, sulla vettura gemella di Kessel Racing e alla Aston Martin di Oman Racing. Il giovane driver lariano è stato preciso e determinato, soprattutto a resistere agli attacchi della Mercedes AMG GT3, subito dopo il via della seconda parte di gara, infatti, la Gulf 12 Hours si disputa in due differenti stint da 6 ore. Oltre al terzo posto di classe, nella Gulf 12 Hours è arrivato anche un ottimo piazzamento in top 10 assoluta dietro a diverse Ligier LMP3 e alle Ferrari 488 GT3 di classe GT Pro.

Giorgio Roda: “è stata sicuramente un’esperienza fantastica che mi ha riconciliato con il motorsport dopo una stagione un po’ in chiaroscuro. L’essere riusciti a salire sul podio in una gara così importante, assieme a compagni di squadra che conoscevo poco è una grande soddisfazione. Kessel Racing ci ha messo a disposizione una vettura perfetta e il lavoro di squadra ha dato i suoi frutti con la vittoria assoluta e la vittoria di classe Pro-Am, oltre al nostro terzo posto. Non conoscendo la replica panerai pista ho utilizzato le sessioni di prove libere per imparare al meglio, seguendo anche i consigli dei miei compagni di squadra. In gara, poi, abbiamo dato tutti il meglio e siamo stati attenti a non commettere errori, riuscendoci alla perfezione. Tutto è andato per il meglio e credo che questo sia il giusto riconoscimento per il lavoro svolto durante tutta questa stagione. Ora avrò qualche settimana di riposo prima di iniziare a preparare la stagione 2018 che potrebbe riservare alcune sorprese. Dall’inizio dello scorso anno mi sto allenando molto fisicamente e credo che i risultati stiano arrivando anche dal punto di vista delle prestazioni in pista”.


è stata sicuramente un’esperienza fantastica che mi ha riconciliato con il motorsport dopo una stagione un po’ in chiaroscuro