ATTENZIONE

La tua versione di Microsoft Internet Explorer è obsoleta e potrebbe compromettere la tua corretta navigazione. Aggiornala adesso!

Your version of Microsoft Internet Explorer is obsolete and could compromise your proper navigation. Update it now!

22/07/2018
Vittoria e leadership al Red Bull Ring

Nel terzo round dell’European Le Mans Series, sul circuito austriaco, arriva la prima vittoria stagionale per l’equipaggio comasco di Proton Competition che comanda dal via fino alla bandiera a scacchi, conquistando anche la leadership in classifica.

Como - 22 Luglio 2018. Arriva il riscatto al Red Bull Ring per Giorgio e Gianluca Roda e Matteo Cairoli. I piloti comaschi, sulla Porsche 911 RSR di Proton Competition, sono autori di una prova maiuscola con Gianluca Roda che scatta in seconda posizione e guadagna subito la leadership, accumulando un vantaggio di circa 30’’ prima di lasciare la vettura nelle mani del figlio Giorgio che imprime il proprio ritmo in uno stint complicato, dovuto alla presenza di diverse “full course yellow”. Ancora Gianluca Roda al volante per il terzo stint di gara, segnato dall’alternanza tra sole e pioggia sul circuito austriaco e da una safety car che azzera i distacchi. Ma l’esperto driver comasco non lascia nulla al caso e guadagna nuovamente più di 30’’ prima di lasciare la Porsche nelle mani di Matteo Cairoli per l’ultima ora di gara. Il giovane pilota Junior Porsche è un martello e porta la vettura sotto la bandiera a scacchi con un vantaggio enorme rispetto ai diretti inseguitori. La vittoria austriaca consente a Giorgio e Gianluca Roda di balzare al comando della classifica riservata ai piloti LMGTE con 8 punti di vantaggio sulla vettura gemella di Ebimotors, 11 sulla Ferrari di Spirit of Race e 14 sulla Porsche dei compagni di squadra di Proton Competition.

“Era ora – Commenta entusiasta Giorgio Roda dopo la vittoria austriaca – Abbiamo atteso questo momento dall’inizio della stagione e finalmente è arrivato. Vincere non è mai semplice, ma le condizioni di oggi hanno reso tutto ancora più avvincente con la pioggia che andava e veniva e con un circuito molto complicato per il traffico che si crea, soprattutto nelle prime fasi di gara. Il plauso più grande va sicuramente a mio papà che ha fatto una gara superlativa con due stint senza il minimo errore. La macchina era perfetta e noi abbiamo dato il nostro meglio per raggiungere questo risultato. Sapevamo di essere veloci, ma soprattutto eravamo consapevoli, già dall’inizio della stagione, di potercela giocare con tutti. Questa è la dimostrazione che, senza problemi, siamo anche noi della partita per il titolo. Ora ci aspetta qualche settimana di riposo prima di tornare in macchina per un weekend molto intenso a Silverstone dove si incontreranno ELMS e WEC, ma per adesso ci godiamo questa fantastica vittoria”.

Il prossimo round dell’European Le Mans Series è in programma per il 17 di Agosto sul circuito inglese di Silverstone. 4 ore di gara al sabato, mentre domenica sarà la volta del FIA World Endurance Championship con la sei ore britannica.


Abbiamo atteso questo momento dall’inizio della stagione e finalmente è arrivato