ATTENZIONE

La tua versione di Microsoft Internet Explorer è obsoleta e potrebbe compromettere la tua corretta navigazione. Aggiornala adesso!

Your version of Microsoft Internet Explorer is obsolete and could compromise your proper navigation. Update it now!

19/07/2020
Giorgio Roda sfiora il podio nella prima del Tricolore Gran Turismo

Dopo il terzo posto in qualifica Roda, Rovera e Fuoco chiudono al quarto posto la prima stagionale sul tracciato del Mugello.

Scarperia (FI) - 19 Luglio 2020. Si apre con un quarto posto la stagione 2020 di Giorgio Roda nel Campionato Italiano Gran Turismo Endurance sul circuito del Mugello. Dopo il terzo posto ottenuto in qualifica grazie alle prestazioni dei tre giovani driver della Ferrari 488 GT3 Evo, la rossa di AF Corse chiude al quarto posto al termine delle tre ore toscana. Ottime le prestazioni del 26enne comasco Roda, del 25enne varesino Alessio Rovera e del 24enne calabrese, factory driver Ferrari, Antonio Fuoco che, grazie al quarto posto ottenuto nel primo appuntamento dell’anno, non avranno handicap tempo da scontare nella seconda gara stagionale sul circuito romagnolo di Misano Adriatico. Al Mugello l’equipaggio del Cavallino Rampante, sulla vettura numero 71, ha dimostrato di essere tra i principali protagonisti della serie tricolore di durata.

Ottimo primo stint per Giorgio Roda che scatta bene dalla seconda fila e riesce a mantenere la sua Ferrari nelle prime posizioni salvo poi essere chiuso a sandwich dalle due Lamborghini di Postiglione e Schandorff che fanno perdere terreno prezioso al comasco nelle prime fasi di gara. Nonostante il contatto Roda mantiene la quinta posizione, con un ottimo passo, sino al termine del suo stint. Il grande caldo, un degrado degli pneumatici abbastanza accentuato e il dolore alle mani causato da un precedente infortunio in bicicletta rallentano il giovane lariano che, comunque, mantiene il ritmo e consegna la vettura ad Alessio Rovera in quinta piazza. Il driver varesino mantiene la posizione e recupera terreno nel corso del suo turno di guida, consegnando la vettura nelle mani di Antonio Fuoco che riesce subito a recuperare una posizione grazie ad un lavoro perfetto degli uomini di AF Corse che rimandano in pista la 488 GT3 davanti alla Lamborghini di Tujula. Il pilota calabrese prova a ricucire lo strappo con la Lamborghini di Venturini, ma non riesce a chiudere il gap, accontentandosi di un ottimo quarto posto a soli due secondi dal podio.

“Sono molto contento per questa prima gara della stagione – ha dichiarato Giorgio Roda al termine della gara – Era importante riuscire a scrollarsi di dosso mesi di inattività e chiudere la gara nelle prime posizioni. Sono molto soddisfatto di quanto sono riuscito a fare in questo primo fine settimana di ritorno alle corse. Fino a qualche settimana fa ero in dubbio per questo primo appuntamento a causa di una caduta in bicicletta, ma ho recuperato bene e, nonostante il grande caldo, soprattutto durante la gara, sono riuscito a mantenere un buon ritmo e a prendere confidenza con la vettura. Un grande plauso va fatto al team AF Corse e ai miei due compagni di squadra che si sono dimostrati superlativi. Adesso abbiamo la consapevolezza di poter far bene in un campionato che porta in pista piloti di altissimo livello. Non vedo l’ora di tornare in macchina a Imola a fine mese e a Misano per la seconda della serie endurance”.

Prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Gran Turismo in programma il 2 agosto al Misano World Circuit - Marco Simoncelli, dove prenderà il via la serie sprint che vedrà al volante della Ferrari 488 GT3 Evo Giorgio Roda e Alessio Rovera, mentre la serie Endurance tornerà in pista il 30 agosto all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Era importante riuscire a scrollarsi di dosso mesi di inattività e chiudere la gara nelle prime posizioni