ATTENZIONE

La tua versione di Microsoft Internet Explorer è obsoleta e potrebbe compromettere la tua corretta navigazione. Aggiornala adesso!

Your version of Microsoft Internet Explorer is obsolete and could compromise your proper navigation. Update it now!

08/11/2020
Giorgio Roda è Campione Italiano Gran Turismo Endurance

La seconda vittoria sul circuito di Monza regala il titolo 2020 alla Ferrari di AF Corse dei tre “ragazzi terribili” Roda – Rovera – Fuoco.

Monza (MB) - 8 Novembre 2020. Una vittoria di squadra, conquistata con i denti nel Tempio della Velocità, la seconda della stagione a Monza e la seconda nella serie di durata. Una vittoria che significa Campioni Italiani Gran Turismo Endurance 2020 per Giorgio Roda, Alessio Rovera e Antonio Fuoco e per il team AF Corse. Una vittoria che regala il terzo titolo in carriera per il pilota comasco vincitore nel 2014 in classe GTS nel GT Open, nel 2018 in classe LMGTE nell’European Le Mans Series e nel 2020 Campione Italiano Gran Turismo Endurance.

“Faccio fatica a crederci, ma se tutto questo fosse un sogno, non svegliatemi. – ha commentato Giorgio Roda, neo Campione Italiano Gran Turismo Endurance – Partivamo da sfavoriti per la caccia al titolo e le qualifiche non ci avevano certamente aiutato. Partire settimi e rimontare fino alla vittoria è qualcosa di incredibile, aggiungere anche la vittoria del titolo assoluto è impensabile. Nel mio stint ho fatto molta fatica, soprattutto con il degrado delle gomme e pensavo addirittura di aver compromesso la gara, ma la safety car ci ha aiutato. Alessio e Antonio sono stati perfetti e hanno fatto un vero e proprio capolavoro. Questa vittoria la voglio dedicare a mio figlio Riccardo e a mia moglie Carolina. Vincere il terzo titolo in carriera in 7 anni è sicuramente una grande soddisfazione, vincere il Titolo Italiano Gran Turismo esattamente 10 anni dopo mio papà è ancora più bello. Forse, in questo caso, è il più inaspettato visto come siamo arrivati a questo ultimo appuntamento e alla gara di oggi. Sapevamo di potercela giocare fino alla fine e l’abbiamo fatto, mettendo in pista cuore e coraggio”.

La 3 ore di Monza è stata una gara ad eliminazione. Nel primo stint di gara, condotto da Roda, la Ferrari ha faticato più del dovuto, relegando il terzetto del Cavallino Rampante attorno alla decima posizione. La safety car entrata in pista al termine della prima ora e una rimonta forsennata di Rovera e Fuoco, unita ad una serie di contatti che hanno messo fuori dai giochi i diretti avversari, hanno consentito alla Ferrari 488 GT3 Evo di centrare la seconda vittoria in campionato dopo quella di Imola e di arrivare a 47 punti, mettendosi alle spalle l’Audi R8 di Agostini, Mancinelli e Drudi, a 8 lunghezze di distanza. Proprio un contatto tra la vettura dei 4 anelli e la BMW M6 di Comandini – Zug – Krohn ha deciso le sorti del campionato con la BMW ritirata ai box e l’Audi penalizzata di 5 secondi e retrocessa in seconda posizione a 2 secondi e 8 dalla rossa di Roda – Rovera – Fuoco.

Dopo la vittoria nel tricolore Gran Turismo Endurance, Roda e Rovera proveranno ad aggiudicarsi anche la serie sprint con le ultime due gare in programma dal 4 al 6 dicembre a Vallelunga.

Faccio fatica a crederci, ma se tutto questo fosse un sogno, non svegliatemi